Passa ai contenuti principali

La prova costume



Sono una 46.
Sono una di quelle ragazze polpetta (così veniamo chiamate a scuola dalle ragazze feto che usano la f**a al posto della testa) nate con i fianchi un po’ abbondanti e un seno generoso.
Seguo uno stile di vita sano, mangio frutta e verdura, vado sempre in bicicletta e gioco a pallavolo tre volte la settimana (il tutto combinato con lo studio che è una faticazza immensa!).
Eppure rimango una 46.
E allora?

Me ne frego!
Sono una ragazza piena di vita, voglio andare al mare in due pezzi e se qualcuno ha da ridire che se ne vada a quel paese.
Siamo donne mediterranee, alla Botticelli, non stangone anoressiche che si nutrono solo di insalata e si perdono il bello della vita!
Non comprerò creme miracolose e nemmeno mutande snellenti, né diventerò nemica dello specchio.
E alla faccia delle magre, se in spiaggia vorrò mangiare un gelato lo farò e anche di gusto.


Commenti