Passa ai contenuti principali

La scuola è finita!


Finalmente è finita!
Anche il secondo anno di classico è volto al termine e posso tirare un po’ il fiato prima di occuparmi dei compiti e affilare gli artigli per il terzo e ultimo anno (con conseguente maturità).
E potrò anche dedicarmi alla scrittura, ho dei lavori in sospeso che voglio riprendere in mano.
Ma prima, un po’ di relax...


Commenti

Sugar Free ha detto…
I Pantellas, grandissimi!!!
Guarda per fortuna nessun debito (fuck to mate prof!) però voglio darci dentro visto che il prossimo anno sarò in 4.
Bacionzi!!!
iacoponivincenzo ha detto…
Quando ho finito il mio secondo liceo classico avevo talmente voglia di rincominciare e di finirla sta maturità che ho passato tutto il tempo libero che l'estate mi lasciava per tradurre lÄultimo libro dell'Iliade e portarlo "extra" agli esami. Era stata un'idea el mio prof Agostino Masaracchia (vedi su Google) e quelli che erano i migliori l'avevano accettata.
Avevo 17 anni e non vedevo l'ora di entrare all'Università.
Ma tu keep calm, c'è sempre tempo per sudare. Ciao e complimenti.
sinforosa c ha detto…
Buoni progetti.
sinforosa

Post popolari in questo blog

Post leggero leggero...

Il vecchio e il bambino

Un vecchio e un bambino si preser per mano
e andarono insieme incontro alla sera.
La polvere rossa si alzava lontano
e il sole brillava di luce non vera.

L'immensa pianura sembrava arrivare
fin dove l'occhio di un uomo poteva guardare
e tutto d'intorno non c'era nessuno
solo il tetro contorno di torri di fumo.

I due camminavano, il giorno cadeva
il vecchio parlava e piano piangeva
con l'anima assente, con gli occhi bagnati
seguiva il ricordo di miti passati. I vecchi subiscon le ingiurie degli anni
non sanno distinguere il vero dai sogni
i vecchi non sanno nel loro pensiero
distinguer nei sogni il falso dal vero.

E il vecchio diceva guardando lontano:
"Immagina questo coperto di grano.
Immagina i frutti, immagina i fiori
e pensa alle voci e pensa ai colori"

"E in questa pianura, fin dove si perde
crescevano gli alberi e tutto era verde
cadeva la pioggia, segnavano i soli
il ritmo dell'uomo e delle stagioni."

Il bimbo ristette, lo sguardo e…

Era meglio se restavo figlia unica!