Passa ai contenuti principali

Pioggia, greco e Gordon



Essendo che piove, senti come piove, madonna come piove (grazie Jovanotti!) e io sono qui a rompermi le scatole su una versione di greco che non mi viene nemmeno se prego, posto il mio salva morale ovvero Gordon!
Buon inizio settimana tutti!

Commenti

Francesca A. Vanni ha detto…
Bellissimo questo video, sto morendo dal ridere! Dai che ce la fai con la versione, un abbraccio ;-)
Molto divertente ;.)))
PS; in buona fortuna per la traduzione di greco
Ofelia Deville ha detto…
Ancora ho le lacrime agli occhi per le risate! Come è andata la versione?
iacoponivincenzo ha detto…
Trattasi forse di Tucidite?
In questo caso stai attenta:
non seguire la grammatica, soggetto in nominativo, complemento di specificazione in genitivo, termine in dativo, oggetto in accusativo (e ringrazia dio che non avevano l'ablativo.
Allora: metti tutte le parole in fila, lascia stare i casi e dai un senso logico alla frase.
È QUELLA LA VERSIONE GIUSTA.
Io ho avuto Tucidite il mostro come testo di greco scritto alla maturità.
Prime sette righe quasi senza vocabolario. Ultime tre righe una classe magnifica bloccata: n'eteit pas possible traduir à la lettre.
Ho fatto come ho consigliato a te. Risultato: nove pieno allo scritto.
Vai Lucrezia, insisti che il mondo conquisti.
Lucrezia Ruggeri ha detto…
Ce l'ho fatta!
Lucrezia Ruggeri ha detto…
Tu sei un vulcaniano che legge nel pensiero! Come facevi a sapere che era Tucidide?!
Guarda alla fine in qualche modo la versione è venuta e un bell'8 me lo sono portata a casa. Ora lavoro per il 9 e via come un bulldozer.
Ciao Vincenzo, picchia duro anche tu!
Lucrezia Ruggeri ha detto…
Bene, anche se non voglio pù vedere Tucidide.
Lucrezia Ruggeri ha detto…
Grazie per gli auguri! Sì, Gordon è fantastico!!!

Post popolari in questo blog

Post leggero leggero...

Il vecchio e il bambino

Un vecchio e un bambino si preser per mano
e andarono insieme incontro alla sera.
La polvere rossa si alzava lontano
e il sole brillava di luce non vera.

L'immensa pianura sembrava arrivare
fin dove l'occhio di un uomo poteva guardare
e tutto d'intorno non c'era nessuno
solo il tetro contorno di torri di fumo.

I due camminavano, il giorno cadeva
il vecchio parlava e piano piangeva
con l'anima assente, con gli occhi bagnati
seguiva il ricordo di miti passati. I vecchi subiscon le ingiurie degli anni
non sanno distinguere il vero dai sogni
i vecchi non sanno nel loro pensiero
distinguer nei sogni il falso dal vero.

E il vecchio diceva guardando lontano:
"Immagina questo coperto di grano.
Immagina i frutti, immagina i fiori
e pensa alle voci e pensa ai colori"

"E in questa pianura, fin dove si perde
crescevano gli alberi e tutto era verde
cadeva la pioggia, segnavano i soli
il ritmo dell'uomo e delle stagioni."

Il bimbo ristette, lo sguardo e…

Era meglio se restavo figlia unica!